This category can only be viewed by members. To view this category, sign up by purchasing Membership Bronze, Membership Silver, Membership Gold or Membership Start.
NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 1166
Pubblicato il

Auto sorveglianza Covid-19 a decorrere dal 01 Aprile 2022

A decorrere dal 1 aprile 2022, a coloro che hanno avuto contatti stretti con soggetti confermati positivi al Covid 19  è applicato il regime dell’auto-sorveglianza. Il regime dell’auto-sorveglianza consiste: nell’obbligo di indossare mascherine FFP2, al chiuso o in presenza di assembramenti, fino al decimo giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto con soggetti confermati positivi al Covid 19;di effettuare un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione di Covid 19, anche presso centri privati a ciò abilitati, alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto.

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver, Membership Gold or Membership Start.

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 746
Pubblicato il

Cosa cambia dal 01.04.2022 sui luoghi di lavoro

Dal prossimo 1 aprile 2022 scompare l’obbligo di Super Green pass per i lavoratori over 50. La vaccinazione, dunque, non sarà più indispensabile e basterà il Green pass base, che si può ottenere anche con un tampone molecolare o rapido negativo. Fino al 30 aprile è stato prolungato l’obbligo di mascherine ffp2 negli ambienti al chiuso. Dal 1 maggio 2022,  la certificazione verde scompare definitivamente dai luoghi di lavoro assieme alle mascherina al chiuso.

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver, Membership Gold or Membership Start.

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 1161
Pubblicato il

Gli obblighi degli utilizzatori di agenti chimici in seguito al nuovo Regolamento (UE) 2020/878 che modifica l’Allegato II del REACH relativo alle Prescrizioni per la compilazione delle schede di dati di sicurezza (SDS).

Gli obblighi in capo al datore di lavoro sono: • Avere a disposizione sempre la versione più recente della SDS • Stabilire l’utilizzazione corretta dei prodotti in base alle  indicazioni della SDS • Tenere a disposizione materiali di pronto soccorso ed  estinguenti idonei • Redigere istruzioni di lavoro scritte che tengano in  considerazione la situazione dell’azienda e la pericolosità del prodotto • Informare il personale sulla manipolazione corretta, disporre  misure di sicurezza idonee e mettere a disposizione il materiale  di protezione necessario • Istruire il personale sulla procedura corretta da seguire in caso  di emergenza • Rendere accessibili le SDS al personale • Conservare in azienda ed eventualmente richiedere ai fornitori  le SDS di tutti i prodotti • Conservare le […]

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver, Membership Gold or Membership Start.

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 712
Pubblicato il

La valutazione del rischio biologico da Legionella è obbligatorio per gli uffici ?

L’ articolo 271 del D.lgs 81/08 e S.m.i.  indica che il datore di lavoro per ogni sito di lavoro che si trovi sotto la sua tutela deve verificare il rischio da legionella. Il batterio della legionella si riproduce in tutti luoghi caldi e umidi, in cui la temperatura è compresa tra i 25° e i 40°. La malattia può essere contratta non solo nei pressi di fiumi, laghi, pozzi e sorgenti termali, ma anche in ogni luogo in cui sono presenti elettrodomestici, tubature idriche, impianti di condizionamento e sistemi di deumidificazione ed umidificazione artificiale degli edifici. I rischi della legionella negli impianti di condizionamento degli uffici richiedono la manutenzione periodica dei condizionatori, degli impianti di ventilazione e di umidificazione dell’aria, […]

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver, Membership Gold or Membership Start.

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 422
Pubblicato il

La manutenzione degli impianti elettrici è obbligatoria ?

Il Datore di Lavoro ai sensi dell’ Articolo 86 – Verifiche e controlli – del D.Lgs. 81/08 e S.m.i. e dell’ Art. 8. Obblighi del committente o del proprietario del DM 37/08 ha l’obbligo di porre in essere controlli di tipo manutentivo degli impianti elettrici secondo le indicazioni delle norme di buona tecnica e della normativa vigente. Le specifiche e i dettagli tecnici su come, su quale parte di impianto, sulla tipologia e soprattutto sulla frequenza di tali controlli periodici viene chiarita all’interno della norma di riferimento CEI 64-8 ottava edizione entrata in vigore dal 1° dicembre 2021 nella parte 6. Il compito di stabilire la periodicità della verifica è del soggetto responsabile dell’impianto. Nei luoghi di lavoro è opportuno […]

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver, Membership Gold or Membership Start.

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 1117
Pubblicato il

Art. 37, D.Lgs. n. 81/2008 come modificato dal D.L. n. 146/2021 (conv. da L. n. 215/2021) – obblighi formativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro – Chiarimenti dell’ISPETTORATO NAZIONALE DEL LAVORO sull’addestramento.

Altra novità introdotta in sede di conversione del D.L. n. 146/2021 riguarda gli obblighi di addestramento. Il comma 5 dell’art. 37 già prevedeva che l’addestramento deve avvenire “da persona esperta e sul luogo di lavoro”. Il legislatore, in tal caso, ha inteso specificare che “l’addestramento consiste nella prova pratica, per l’uso corretto e in sicurezza di attrezzature, macchine, impianti, sostanze, dispositivi, anche di protezione individuale; l’addestramento consiste, inoltre, nell’esercitazione applicata, per le procedure di lavoro in sicurezza. Gli interventi di addestramento effettuati devono essere tracciati in apposito registro anche informatizzato”. Trattasi dunque di contenuti obbligatori della attività di addestramento che trovano immediata applicazione, anche per quanto concerne il tracciamento degli addestramenti in un “apposito registro informatizzato” che riguarderà, evidentemente, le […]

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver, Membership Gold or Membership Start.

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 404
Pubblicato il

Art. 37, D.Lgs. n. 81/2008 come modificato dal D.L. n. 146/2021 (conv. da L. n. 215/2021) – obblighi formativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro – Chiarimenti dell’ISPETTORATO NAZIONALE DEL LAVORO sulla formazione sul preposto.

Per quanto concerne l’individuazione degli obblighi formativi a carico dei dirigenti e dei preposti va anzitutto ricordato che la precedente formulazione del comma 7 dell’art. 37 già prevedeva obblighi formativi a loro carico, stabilendo che “i dirigenti e i preposti ricevono a cura del datore di lavoro, un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro. I contenuti della formazione di cui al presente comma comprendono: a) principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi; b) definizione e individuazione dei fattori di rischio; c) valutazione dei rischi; d) individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione”. In sostituzione di tale formulazione il legislatore oggi richiede, anche […]

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver, Membership Gold or Membership Start.

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 656
Pubblicato il

Art. 37, D.Lgs. n. 81/2008 come modificato dal D.L. n. 146/2021 (conv. da L. n. 215/2021) – obblighi formativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro – Chiarimenti dell’ISPETTORATO NAZIONALE DEL LAVORO sulla formazione sul datore di lavoro.

In data 16.02.2022 l’INL ha chiarito alcuni aspetti salienti circa gli obblighi formativi del datore del lavoro, del preposto e l’addestramento. Soggetti destinatari degli obblighi formativi: datore di lavoro Una prima novità è contenuta nel nuovo comma 7 del citato art. 37, secondo il quale “il datore di lavoro, i dirigenti e i preposti ricevono un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza sul lavoro, secondo quanto previsto dall’accordo di cui al comma 2, secondo periodo”. La disposizione individua anzitutto, quale nuovo soggetto destinatario degli obblighi formativi, il datore di lavoro il quale, unitamente ai dirigenti ed ai preposti, deve ricevere una “adeguata e specifica formazione e un aggiornamento […]

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver, Membership Gold or Membership Start.

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 334
Pubblicato il

Ricerca aziende certificate FSC

Il database di FSC è una piattaforma gratuita e pubblica dove trovare informazioni su un certificato FSC o su un prodotto, sugli Organismi di Certificazione operanti in Italia o sui consulenti abilitati. Il link per accedere al database per la ricerca delle aziende certificate è https://fsc.org/en/fsc-public-certificate-search?fscinfo=/certificate.php. Nel form è sufficiente inserire il codice del certificato o il codice di licenza o la ragione sociale aziendale per ottenere una visura completa dell’azienda certificata FSC.

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver, Membership Gold or Membership Start.

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 572
Pubblicato il

Requisiti e responsabilità relative a chi immette in commercio alle “Parti e componenti” in sostituzione di una parte / componente di un dispositivo medico realizzato in conformità al Regolamento 2017/745.

L’articolo 23 del Regolamento 2017/745 dispositivi medici tratta i requisiti e delle responsabilità relative alle “Parti e componenti”, intesi come articoli destinati “in maniera specifica a sostituire una parte o un componente identico o simile di un dispositivo difettoso o usurato al fine di mantenere o ripristinare la funzione del dispositivo stesso senza modificarne le caratteristiche di sicurezza, prestazione o la sua destinazione d’uso”. Le attività sono quelle legate ai dispositivi elettromedicali che comprende, in genere, beni soggetti a difettosità o usura, le cui caratteristiche vengono ripristinate attraverso interventi tecnici che prevedono la sostituzione, appunto, di parti e componenti. Il fabbricante, al fine di immettere in commercio i dispositivi da esso prodotti, debba garantirne la conformità al Regolamento nell’ipotesi che […]

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver, Membership Gold or Membership Start.