NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 82
Pubblicato il

Il SIEM (Security Information and Event Management) soluzione per gestire le minacce in tempo reale e rispondere all’esigenza di effettuare il log management

Il SIEM consente alle aziende di avere capacità di elaborazione di eventi provenienti da sorgenti differenti, incrociandoli al fine di dedurre informazioni relative a possibili attacchi a cui è sottoposta l’infrastruttura aziendale. Le funzionalità e caratteristiche di un SIEM: Collezionamento dei log: il sistema provvede alla raccolta centralizzata delle informazioni provenienti dalle diverse sorgenti; Analisi dei log (in tempo reale): il sistema ha capacità di normalizzazione dei dati, funzionale alla loro successiva aggregazione; Conservazione dei log: al fine di mantenere le funzionalità di compliance il sistema garantisce l’inalterabilità dei log e la possibilità di verifica dell’integrità di questi ultimi. Corso E-learning “il SIEM” Sconto Prodotto in vendita 39,00€ 34,00€ + IVA Aggiungi al carrello Corso E-learning “Tecniche di Sviluppo del […]

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver or Membership Gold.

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 8
Pubblicato il

Sugli apparati per la registrazione degli eventi di sicurezza, quali Firewall, che tipo di dati devono essere registrati per garantire un corretto Log Management

Devono essere registrati almeno i seguenti dati: orario dell’evento; tipologia dell’evento; indirizzo IP o host sorgente; indirizzo IP o host di destinazione, se presente. I dati generati devono essere raccolti e conservati su una piattaforma terza e la registrazione dei dati deve essere effettuata garantendone le caratteristiche di completezza, inalterabilità e possibilità di verifica della […]

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 8
Pubblicato il

Sui server che tipo di dati devono essere registrati per garantire un corretto Log Management

Sui server fisici/virtuali devono essere monitorati tutti gli accessi (access log), locali o via rete, degli utenti. Deve essere garantita la registrazione dei seguenti dati: orario dell’evento; host di provenienza (IP/nome macchina); utente (userlD) che effettua o tenta di effettuare l’accesso; tipologia ed esito dell’evento (login, logout, accessi falliti, interrogazione di un database ecc.). I […]

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 14
Pubblicato il

Tutte le aziende devono dotarsi per obbligo di Legge di un sistema di Log Management

L’analisi dei log File prodotti dai sistemi informativi aziendali  rientra nelle responsabilità dell’amministratore di sistema. E’ un obbligo di legge introdotto dal decreto del 27 novembre 2008 e dal nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati personali (Regolamento EU 679/2016 o GDPR). Le aziende devono individuare i sistemi informativi che contengono i dati più critici […]

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 9
Pubblicato il

Le Prove di laboratorio sui camici per uso ospedaliero DPI III Categoria o Dispositivi Medici

CAMICI COME DPI DI III CATEGORIA Camici e Tute per uso ospedaliero\sanitario e per uso da parte di personale a contatto con persone portatrici di Covid-19, sono dispositivi di protezione contro gli agenti infettivi e sono classificati come Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) di III^ categoria secondo Regolamento UE 2016\425 per i quali sono applicabili […]

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 16
Pubblicato il

La formazione del Preposto non potrà più essere in modalità e-learning e l’aggiornamento dovrà essere biennale

Il nuovo Art. 37 c.7-ter del D.Lgs. 81/08 e S.m.i statuisce che: “Per assicurare l’adeguatezza e la specificità della formazione nonché l’aggiornamento periodico dei preposti ai sensi del comma 7, le relative attività formative devono essere svolte interamente con modalità in presenza e devono essere ripetute con cadenza almeno biennale e comunque ogni qualvolta sia […]

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 14
Pubblicato il

L’addestramento sui luoghi di lavoro deve essere registrato e allegato al DVR

La Legge n. 215 del 17 dicembre 2021 ha convertito il D.L. 146/21, apportando variazioni rilevanti al D. Lgs 81/08. Tra queste modifiche, approfondiamo le novità introdotte nell’art. 37 con particolare riferimento all’attività di addestramento. Con l’entrata in vigore della Legge n. 215 del 17/12/21, il comma quinto è stato così modificato: “L’addestramento consiste nella prova pratica, per l’uso corretto e in sicurezza di attrezzature, macchine, impianti, sostanze, dispositivi, anche di protezione individuale; l’addestramento consiste, inoltre, nell’esercitazione applicata, per le procedure di lavoro in sicurezza. Gli interventi di addestramento effettuati devono essere tracciati in apposito registro anche informatizzato”. Con le modifiche apportate all’art. 37 del D. Lgs. 81/08 viene quindi indicato che: 1.           l’addestramento consiste nello svolgimento di prova pratica, […]

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver or Membership Gold.

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 66
Pubblicato il

Pubblicato il nuovo testo unico della sicurezza Versione Gennaio 2022 – Focus sulle Novità per la Formazione e l’addestramento

E’ stato pubblicato il nuovo testo unico della sicurezza versione Gennaio 2022. Di seguito gli aspetti rilevanti con in evidenza gli elementi di novità e le attività da svolgere. Articolo 18 – Obblighi del datore di lavoro e del dirigente Art.18b-bis “I datori di lavoro, (…), e i dirigenti, (…), devono: ” individuare il preposto o i preposti per l’effettuazione delle attività di vigilanza di cui all’articolo 19. I contratti e gli accordi collettivi di lavoro possono stabilire l’emolumento spettante al preposto per lo svolgimento delle attività di cui al precedente periodo. Il preposto non può subire pregiudizio alcuno a causa dello svolgimento della propria attività;”  OBBLIGO DI NOMINA DI ALMENO 1 PREPOSTO. Sanzioni per il datore di lavoro […]

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver or Membership Gold.

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 2857
Pubblicato il

E’ possibile consegnare il Green Pass al Datore di lavoro

021 è stato convertito il Decreto Legge n. 127/21, con alcune modifiche nell’ottica di semplificare le modalità di controllo da parte dei datori di lavoro sui green pass in possesso dei lavoratori aziendali.

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver or Membership Gold.

NUMERO DI VISUALIZZAZIONI: 1067
Pubblicato il

DM 03/09/2021 Criteri generali di progettazione, realizzazione ed esercizio della sicurezza antincendio per luoghi di lavoro

Il DM 03/09/2021, cd. Minicodice, stabilisce i criteri per la realizzazione e l’esercizio della sicurezza antincendio per le attività a basso rischio di incendio non comprese nell’allegato 1 al DPR 151/2011. L’’approccio della valutazione del rischio incendio è identica a quella che si trova nel Codice di prevenzione incendi ma con strategie che sono state semplificate, 8 invece delle normali 10, escludendo la reazione e la resistenza al fuoco e semplificando le altre strategie alla luce della complessità dell’attività oggetto della valutazione del rischio incendio.

Per vedere questo articolo, iscriviti ad uno dei nostri piani Membership Bronze, Membership Silver or Membership Gold.